Archive for the ‘formaggio. vald’ossola.’ tag

il formaggio

without comments

Il latte senza la panna dalla quale è stato ricavato il burro, viene messo in un grande pentolone di rame e scaldato fino a 30 gradi. Dentro, viene aggiunto il caglio. (http://it.wikipedia.org/wiki/Caglio_(caseificazione). Dopo circa un’ora il latte coagula, cioè caglia. E si rapprende in un unico pezzo, detto “il bambino”. Il bambino viene avorato dal casaro con le mani, e, tagliato col filo di ferro, messo in forme rotonde.
Quello che resta dopo il formaggio si chiama siero. Viene ribollito con l’aggiunta di sale inglese (http://it.wikipedia.org/wiki/Solfato_di_magnesio)

o aceto, per fare la ricotta.
Le forme di formaggio vengono tenute in cantina a stagionare, e rivoltate una volta al giorno per i primi 60 giorni circa.
elena stancanelli



Posted from Trontano, Piemonte, Italy.

Written by echiadm

May 27th, 2012 at 2:30 pm

Posted in Viaggio

Tagged with